It’s a secret to everybody (Silent Hill)

Una scena classica di Silent Hill! No, aspetta...

E allora ditelo. Ditelo che dobbiamo vederle tutte prima di finire nella tomba. È notizia di oggi che uno dei videogiochi che hanno scritto la storia dei survival horror tutti, cioè il primo e nebbioso Silent Hill, sia pieno zeppo di “citazioni” talmente improbabili da risultare impossibili. E no, non ci stiamo riferendo ai nomi delle maestre della Midwich Elementary School (che, per la cronaca, sono quelli dei membri dei Sonic Youth). E no, non ci stiamo riferendo nemmeno al Metropol Theater, che manco a farlo apposta è quello che si vede nel film “Demoni” diretto da Lamberto Bava e prodotto (e sceneggiato) da Dario Argento. Non sia mai. Queste, del resto, sono faccende di pubblico dominio ormai da anni.

l’ingresso della scuola è proprio lo stesso, in effetti...

E invece ieri, proprio ieri, ne è arrivata una a dir poco sorprendente, di faccenda. Ed è la faccenda che vuole Silent Hill strettamente imparentato con un pezzo da novanta del cinema di Hollywood e dintorni, ovvero “Un Poliziotto alle Elementari” (o “Kindergarten Cop”, che è lo stesso). Arrivato nelle sale cinematografiche nel 1990 e diretto da Ivan Reitman, vedeva come protagonista assoluto un assurdo Arnold Schwarzenegger nei panni di un poliziotto infiltrato in una scuola elementare (per l’appunto) nel ruolo di maestro prevedibilmente impacciato. Il film, che noi di One|Game|Lasagna ci ricordiamo appena, era una porcata di dimensioni epiche. E mai, mai e poi mai avremmo pensato di scriverne qui da queste parti. Eppure…

Eppure non se ne può proprio fare a meno, perché come accennato Silent Hill e “Un poliziotto alle elementari” sono legati da un nodo scorsoio mica male. La Midwich Elementary School del videogioco, infatti, è stata ricostruita dai tizi di Konami sulle fondamenta di quella vista nel film dello Schwarzenegger. Non ci credete? E non volevamo crederci nemmeno noi, non volevamo. Eppure le prove sono inequivocabili, come potete constatare voi stessi andando a fare un giro da queste parti.

E che dire dell’armadietto? Identico

Probabile che il motivo del rapporto di parentela tra Silent Hill e “Un poliziotto alle elementari” sia in realtà piuttosto banale: novantanove su cento quelli di Konami, rintanati in Giappone, si trovarono a dover “disegnare” una scuola elementare a stelle e strisce. Non avendo niente di meglio in giro da cui trarre ispirazione, finirono per farsi andare bene un filmaccio con Schwarzenegger.

Ci può stare, tutto sommato. Anche perché il mondo dei videogiochi è un posto dove vale tutto. O quasi. Ed è anche un posto che continua a dare grandi soddisfazioni agli storici e agli appassionati di archeologia, se è vero come è vero che continuano a saltar fuori segreti di tutti i tipi e di tutti i colori. Le nuvole di Super Mario Bros. (il primo) che in realtà non sono altro che i cespugli colorati di bianco (pare incredibile, ma è così… figuratevi che è così anche in Mario Kart 7 per 3DS) sono un po’ il simbolo di questa “nuova” mania archeologica. Mania che è ampiamente discussa e trattata in questo abnorme thread dei tizi di NeoGAF. Buttateci un occhio. Non guarderete più ai videogiochi alla stessa maniera. E nemmeno a Silent Hill, ovvio.

3 commenti
  1. gabbato lu santo ha detto:

    A me non aveva fatto proprio schifo The Governator alle elementari, anzi, Lui mi crea sempre un effetto tipo Stanlio&Ollio. Ho persino visto, quasi tutto, “una promessa è una promessa” sbobba natalizia atroce.

  2. “Una promessa è una promessa” secondo me è uno dei suoi film più divertenti (e il fatto che sia sbobba natalizia lo rende un risultato quasi sconvolgente).

Hai qualcosa da dire a riguardo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: