Meglio nudi che procioni?

Hai capito quel lurido schiacciaprocioni di un Super Mario?

Potrebbe esistere una nemesi più improbabile di quella che tormenta Mario da venticinque anni e passa? Bowser, dopotutto, è un bonaccione. Dove con “bonaccione” intendiamo propriamente un idiota di dimensioni epiche: abile nello sfruttare i vuoti mentali e le assenze di lucidità dei fratelli idraulici, tanto da riuscire in più casi a rapire l’inutile Peach, ma poi sempre e comunque troppo impegnato a sognare di torte di compleanno, di un mondo ricoperto di funghi e di sottane rosa della principessa, per accorgersi che per un’altra volta è stato messo in ridicolo da due tizi minacciosi quanto un inverno passato alle Canarie.
Invece sì, esiste un nemico più malandato per Mario e lo scopriamo oggi: PETA. La grande raccolta Panini degli acronimi ci rende noto (ma già lo sapevamo, dai), che con PETA si indica l’associazione People for the Ethical Treatment of Animals. Insomma, quelli che lottano per garantire un’esistenza più degna agli animali, fatta di minori soprusi e sfruttamento. Missione molto più che encomiabile, ne converrete. Non come quell’altra PETA, People Eating Tasty Animals, che comunque ci fa molto ridere, ma non è questo l’oggetto del discutere. L’oggetto del discutere è l’attacco che in questi giorni la prima PETA ha portato nei confronti di Super Mario 3D Land, il debutto dell’eroe Nintendo previsto per venerdì in Europa e da due giorni già in pieno effetto negli USA.

Vergogna! Ma che messaggio credi di trasmettere?!

Proprio oggi il network statunitense IGN lancia la notizia che l’associazione per la tutela dei diritti degli animali si è mossa per sensibilizzare l’opinione comunque nei confronti del super potere che dona a Mario e Luigi una veste da procione. Sì, per davvero. Non è che ci sono altre motivazioni più delicate, nascoste, difficili da scovare e da illustrare, magari tipo che Nintendo sfrutta i Categnacci per impacchettare le confezioni di Super Mario 3D Land… no, il motivo è questo. Secondo la logica della PETA, il semplice fatto che Mario se ne vada in giro vestito da Tanooki (raccoon dog in inglese, circa procione da noi), costituisce un incentivo a… non si sa bene, forse comprare pellicce di procione, forse semplicemente avallare culturalmente e moralmente l’idea che possano esistere.

Una storica campagna della PETA che, guarda un po', fu accusata di sfruttare il corpo femminile, in questo caso

Se, poi, da una parte PETA dice che “probabilmente Mario non ha dovuto uccidere alcun procione per farsi il costume”, dall’altra infila nella sua homepage ufficiale un minigioco in Flash ben oltre la soglia della decenza, in cui un procione scuoiato rincorre un simil-Mario, con l’obiettivo dichiarato di riprendersi ciò che gli è stato sottratto.
Insomma, siamo ben al di là della decenza e a un paio di isolati dalla semplice capacità di mostrare un qualche segno di collegamento con la realtà. Si potrebbe replicare a PETA che teoricamente Mario deve utilizzare una foglia magica che quindi, sempre per magilla, lo tramuta in blabla, che c’è tutta la faccenda del tanooki come figura tradizionale e mitologica giapponese… Ma sarebbe inutile: nessuno dei tizi che tengono in piedi un’organizzazione sicuramente valida come la PETA è tanto stupido da non saperlo. Il fatto è solo uno e lo diciamo con le parole di Ingrid Newkirk, secondo cui…

“We [PETA, ndr] are complete press sluts, it is our obligation. We would be worthless if we were just polite and didn’t make any waves*”

Per intenderci: Ingrid Newkirk è la fondatrice di PETA. E tutti i pezzi vanno al loro posto.

* Fonte

Hai qualcosa da dire a riguardo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: