Il 3D secondo pubblico e addetti ai lavori

Il 3D è il futuro dei videogiochi? E, nel caso, questo o quello del 3DS?

Si parla e si chiacchiera di 3D. Ancora. E ancora. La sensazione generale è che sia un argomento un po’ spompo. O, almeno, questa è l’aria che si respira nel pestilenziale antro redazionale di One|Game|Shot. Eppure tanti protagonisti della fabbrica dei videogiochini che sembrano crederci sul serio. Iwata e compari con il loro 3DS, Sony con la PlayStation 3 e il reparto televisori sci-fi tutto. Ma ai giocatori, questa faccenda delle tre dimensioni, interessa veramente? Vai a sapere.

Il 28% della gente che ha in tasca un 3DS, notizia di oggi, dice che il 3D, una volta attivato, toglie addirittura qualcosa all’esperienza di gioco. Questo stando ai risultati di un’indagine condotta dalla misteriosa società battezzata Interpret. Il dato, rivelato da tale Dan Casey (che di Interpret è senior vice president of strategy and analysis, qualsiasi cosa voglia dire), è stato gettato in pasto al pubblico accorso al 3D Gaming Summit di Los Angeles, celebrazione pagana del culto tecnologico d’area cyberpunk. Più o meno.

Quella del 28% non è stata l’unica informazione saltata fuori dalla vorace boccaccia di Casey, comunque. Si è scoperto anche che solo il 28% degli intervistati era a conoscenza del fatto che l’effetto tridimensionale della console fosse apprezzabile senza occhialini. Ancora, il 13% dei possessori di 3DS gioca con il 3D disattivato. Sempre in ambito 3DS, il 22% si è detto convinto che il 3D migliori l’esperienza di gioco. E che diamine, qualcuno ci doveva pur essere.

I dati, sia detto per amor di cronaca, sono stati pubblicati su Gamespot (e qui, per la precisione) e sono stati raccolti a metà maggio, sottoponendo dei passanti a caso a interrogatori di indicibile crudeltà. Nel frattempo…

Nel frattempo, sempre da quelle parti (ovvero sempre a Los Angeles) un po’ di nomi grossi dell’industria dei videogiochini si sono accalcati su un palchetto tutto traballante per improvvisarsi vati, veggenti e indovini. Soprattutto indovini, così a occhio. Comunque, secondo il lead graphic programmer di Naughty Dog, cioè Pal-Kristian Engstad, il 3D è cosa buona e giusta, visto che consente di avvicinare gioco e giocatore. E, anche, per restituire agli avventurieri elettronici un certo senso di profondità: se cadi giù in questo burrone, ti fai male. A volte, del resto, gli spuntoni acuminati non bastano. Il tutto, però, si porta dietro un costo. Un costo che si scontra con le prestazioni del motore grafico. Del resto, per virgolettare Engstad, “you have to render things twice”.

Fils-Aime avrà ricominciato a sorridere gioioso?

Il moderatore della rissa verbale in tre dimensioni, Shane Satterfield di GameTrailers.com, si è detto invece convinto che il 3D possa essere usato per dei banali “cheap thrills” (ma magari!) oppure in maniera ultrasmart. Secondo Simons Benson, senior development manager di Sony Computer Entertainment Europe (il biglietto da visita del tizio si suppone sobrio ed elegante) è invece importante usare il medium in maniera appropriata, perché si possono fare cose diverse dai semplici video tridimensionali, cose più creative che possono sfiorare il gioco vero e proprio. Quelli di Nintendo, a giudicare dalla diciannovesima immagine che trovate su questa pagina, lo sanno già. Chi può si faccia il piacere di visitare la pagina in questione con il (terribile) browser infernet del suo 3DS. E, dopo aver attivato il 3D, si riguardi la schermata in questione. E poi ci ringrazi.

Infine Satterfield, Benson e compari si sono messi a discutere dello scarso apprezzamento generale delle potenzialità del 3D, manifestato anche e forse dai tentennamenti iniziali del 3DS e dalle scarse vendite dei televisori tridimensionali. Se volete sapere che pensano, fate un salto qui e poi, magari, fateci anche sapere la vostra. Ma solo dopo aver dato un’altra occhiata all’immagine scelta per aprire questo post. A noi, l’unico furbo, sembra quello con la pizza.

6 commenti
  1. Salvatore Riggio ha detto:

    personalmente mi pare strano che il 22 percento dei utenti del 3ds non sapesse che lo si usava senza occhialiniO_O ma che so cretines? e quando accendi la console non la devi regolare?, parere personale, penso che questo sia un sceticismo normale ogni qualvolta esce qualcosa di nuovo, ricordate i mouse? prima gridavano scandalo, oggi gridiamo scandalo se non lo si ha……parere personale io da quando gioco con il 3ds, guando mi metto a giocare su un altra console la mancanza del 3d si fa sentire, e anche parecchio(almeno i primi minuti, poi si gioca lo stesso ovviamente ma mi manca), credo che il vero problema sia la disinformazione (i dati lo confermano di quei ignari che non sapevano che lo si usa senza occhialini) e i’alto prezzo. ovviamente il doppio calcolo di prestazione è una cosa risaputa ma per me vale la pena investire su questo 3d e perfezzionarlo nel futuro. io non ne voglio far a meno oramai

  2. Salvatore Riggio ha detto:

    A noi, l’unico furbo, sembra quello con la pizza……………aHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHHHHHHHHHHHHHHAHAHAHAHAHAHAHAH solo ora l’ho notato, si lui è un forte lo vorrei come presidente del nostro consiglio, con sicuro se la cavi meglio

  3. Sony è stata la prima a saltare sul carrozzone del 3D, sperando che gli andasse bene come col Blu Ray. Poi ha scoperto di non essere una major in ambito TV, per cui ha spinto sempre di più. Nel frattempo comunque non è che la gente la stesse guardando. Nintendo doveva lanciare una portatile ma non sapeva che metterci di diverso rispetto a quella che avevano, qualcosa che non la facesse diventare solo “una PSP con due schermi” (d’altronde c’è la Nintendo differèns, no?). Hanno tirato i dadi ed è uscito “3D”. Le alternative erano inserire un terzo schermo o staccare fisicamente le due metà della console, per cui comunque ringraziamo iddio. La gente all’inizio ha fatto “wow”, poi s’è anche un po’ rotta le palle. Microsoft s’è accorta che in effetti quattro o cinque clienti con ‘sta cosa del 3D si raccattano, e comunque è principalmente marketing: “saremo mica noi gli unici sfigati senza?”. Ecco che ti compare Halo: Anniversary con quel 3D che non userà mai nessuno. La gente è contenta: hanno tre versioni alternative di una feature di cui, onestamente, se ne fanno poco. Nel frattempo là fuori ci sono tipo duecento standard proprietari in ambito 3D, e la gente decisamente non ha voglia di spendere tre stipendi solo per vedere un film in cinque o giocarsi il videogiochino con i meteoriti che ti arrivano addosso.

  4. Ma io sono il tipo con la pizza XD. Non sono mai stato interessato dal 3D, sopratutto dopo averlo visto. Non ci provo niente di tanto innovativo o così coinvolgente da farmi pagare di più al cinema o farmi comprare una console apposta per quello.

  5. Oltre ad apprezzare molto questo articolo colgo l’occasione per fare i miei sentiti complimenti agli autori, è l’unico blog di notizie videoludiche a stare una spanna sopra agli altri per concezione, ma anche per come è scritto. Non perché si “deve pubblicare” l’aggiornamento dell’ultimo minuto ma perché si vuole scrivere qualcosa di bello che per prima cosa interessa a voi, una volta al giorno. E la frequenza nel pubblicare fa sì che questo sia l’unico blog videoludico che possa seguire per davvero.

  6. brema82 ha detto:

    Paradossalmente, al contrario di quanto successo a molti, il 3DS, pur con una tecnologia da molti definita quantomeno traballante, è riuscito a convincermi quasi completamente della bontà del 3D senza occhialini.

    Niente che possa rivoluzionare il mondo dei videogiochi fin dalle fondamenta, ma si tratta pur sempre di un interessante orpello grafico in grado di offrire giochi di prospettiva unici e di garantire, se ben sfruttato, un sense of wonder mica male.

    Da questo punto di vista, le immagini di Super Mario 3D Land linkate nel pezzo, viste sullo schermino del portatile nintendoso sono una delizia.

    Insomma, un modo come un altro per differenziarsi dalla concorrenza.

    Tra l’altro, la finestra promozionale del 3DS rosso fiammante presente sul sito nintendo, sottolinea in maniera nettissima come la console possa visualizzare tranquillamente contenuti in dueddi’.

    Per la serie: non ci si crede poi più di tanto.

Hai qualcosa da dire a riguardo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: